MAROCCO: DALLE CITTÀ IMPERIALI ALLE DUNE DI MERZOUGA

Dalle Città Imperiali alle dune di Merzouga. La magia del Marocco attraverso architettura, folclore e cultura, fino alle porte del deserto più famoso, il Sahara, il “grande vuoto”,  dove montagne di sabbia sono modellate dal vento e assumono colori diversi con il variare della luce. Lontano da qualsiasi stereotipo.

Programma del tour:

  • 1° giorno, sabato 26 ottobre: Bologna/Casablanca
    Partenza dall’aeroporto di Bologna e arrivo nel primo pomeriggio. Accoglienza del personale locale e trasferimento in hotel; sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.
  • 2° giorno, domenica 27 ottobre: Casablanca – Rabat (100km)
    Prima colazione e cena in hotel. Pranzo libero.
    Al mattino partenza per un giro panoramico di Casablanca, la capitale economica del Marocco: il quartiere degli Habous edificato dai francesi negli anni venti, il Palazzo reale, la Corniche di Ain Diab. Visita della magnifica Moschea di Hassan II, in posizione panoramica sull’Oceano Atlantico, fu costruita per volontà di re Hassan II da cui prende il nome. Le geometrie dei porticati e dei mosaici, i marmi che luccicano ai raggi del sole, le onde che si infrangono sulla terrazza di questa opera maestosa, creano una perfetta armonia. Proseguimento per Rabat affacciata sulla costa atlantica, fu edificata nel XII secolo e all’interno dei suoi robusti bastioni racchiude la storia marocchina più antica dalle radici romane, andaluse e berbere. Visita del Palazzo Reale (esternamente), della Torre Hassan, il famosissimo minareto incompiuto del XII secolo e del Mausoleo Mohamed V e Hassan II. Una piacevole passeggiata conduce dalle vestigia merinidi con il minareto a mosaico policromo e la moschea, a quelle romane, con il foro, le colonne e i basamenti di statue e altari. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
  • 3° giorno, lunedì 28 ottobre: Rabat – Meknes – Volubilis – Fez (200km)
    Prima colazione e cena in hotel, pranzo libero.
    Partenza per Meknes, anche conosciuta come la Versailles del Marocco o la città dei cento minareti, è inserita dall’Unesco tra i monumenti Patrimonio dell’Umanità. Fu fondata nel 1061 come roccaforte militare e prese il nome dalla tribù berbera Meknassa che dominò la parte orientale del Paese fin dall’ottavo secolo. Si ammirano le sue mura lunghe più di 40 km e la porta di Bab Mansour con una passeggiata nella Medina. Al termine si prosegue con sosta alla Città Santa di Moulay Idriss, pittoresca cittadina a soli 25km da Meknes e fino al 2005 interdetta ai non musulmani. Considerata infatti città santa e seconda solo alla Mecca. Si raggiunge quindi Volubilis, il sito archeologico romano più importante del Marocco ed il meglio conservato. In un’area fertile agricola ai piedi del monte Zerhoun si passeggia nella storia tra le rovine della città su un’area di 44 ettari. Prima della conquista romana fu abitata in epoca neolitica e cartaginese con tracce che confermano anche la presenza dei berberi. Arrivo a Fez, sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.
  • 4° giorno, martedì 29 ottobre: Fez
    Prima colazione e cena in hotel, pranzo libero.
    Giornata dedicata alla scoperta di Fez, la città Blu, è la più antica delle città imperiali e probabilmente la più autentica delle città del Nord Africa. L’influenza intellettuale della sua università coranica, la moschea Karaouiyne, i suoi tesori d’arte arabo-andalusa, la sua medina medievale di Fez el-Bali, con i talentuosi artigiani che hanno mantenuto nel tempo gli antichi riti della pelletteria, ne fanno oggi una custode indiscussa delle tradizioni dell’Islam. Visita della Medina medioevale di Attarine e Bouanania, della fontana di Nejjarine e della Moschea di Karaouine. Nel pomeriggio visita dei souk e di Fez Jdid, la parte nuova della città, fondata dai merinidi nel 1276 per estendere la città. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
  • 5° giorno, mercoledì 30 ottobre: Fez-Ifrane-Midelt-Erfoud-Merzouga (470km)
    Prima colazione e cena in hotel, pranzo libero.
    Partenza per Merzouga con soste lungo il tragitto a Ifrane, località sciistica detta anche “Svizzera Marocchina” e a Midelt per il pranzo libero. Si percorreranno la via Errachidia e la valle di Ziz, punteggiata da palme da dattero. Arrivo a Merzouga, la via d’accesso al deserto e sistemazione al campo per poi partire a dorso di cammello per ammirare il tramondo dalle spettacolari dune che si infuocano alla luce del sole. Cena tipica e pernottamento nel deserto.
  • 6°giorno, giovedì 31 ottobre: Merzouga – Erfoud – Tinghir – Ouarzazate (310km)
    Prima colazione e cena in hotel, pranzo libero.
    In mattinata il tour prosegue per Rissani, dove è sepolto Moulay Ali Cherif, della dinastia degli alauiti. Al termine della visita ci si dirigerà verso Tinghir con stop fotografico a Tinjdad nella valle Todgha profonda 250m. Nel pomeriggio si percorre la via delle 1000 kasbah per arrivare a Ouarzazate lungo la valle di Dades. Arrivo in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.
  • 7° giorno, venerdì 1°novembre: Ouarzazate-Ait Benhaddou-Marrakech (205km)
    Prima colazione e cena in hotel, pranzo libero.
    Partenza per la kasbah di Ait Ben Haddou, la magnifica fortezza presente nel Sud del Marocco, dichiarata Patrimonio UNESCO nel 1987 e set dei celebri film di Lawrence d’Arabia, La Mummia, Il Gladiatore, Alessandro e molti altri. Nel pomeriggio partenza per Marrakech attraversando il cuore della catena dell’Atlante attraverso Tizin Tichka. Arrivo in serata e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
  • 8° giorno, sabato 2 novembre: Marrakech
    Prima colazione e cena in hotel, pranzo libero.
    Intera giornata dedicata alla visita di Marrakech, seconda città imperiale più antica del Marocco, conosciuta come la perla del sud e fondata dagli Almoravidi nel XI secolo. E’ una città vivace, conturbante e millenaria che incanta e stupisce il visitatore. La visita inizia con il giardino della Menara, per poi proseguire alle Tombe Saadiane e al Palazzo Bahia. Nel pomeriggio si visiteranno i souk nella Medina e la famosa Piazza “Djemaa El Fna” che si trasfoma nell’arco delle 24 ore: di giorno popolata da strani personaggi come gli addestratori di scimmie e gli incantatori di serpenti e di notte bancarelle di cibo, luci e profumi inebrianti. in Rientro in hotel, cena e pernottamento.
  • 9° giorno, domenica 3 novembre: Marrakech – Casablanca (250km)/Bologna
    Prima colazione in hotel.
    Di primo mattino trasferimento all’aeroporto di Casablanca in tempo utile per il volo di rientro.

Sistemazione alberghiera in tour:
Casablanca: Kaan Hotel
Rabat: Hotel Onomo Terminus
Fez: Riad Palais Amani
Merzouga: Azawad Luxury Camp
Ouarzazate: Ksar Benyoussef
Marrakech: Hotel Adam Park